Si chiama proprio Inspired by Music la versione con l'impianto audio più sofisticato di sempre

Il solo fatto che la presentino a Pebble Beach fa capire molto della versione Inspired by Music della Rolls Royce Wraith. Un'auto che già di per sé rappresenta l'esclusività nella sua massima espressione, sulle spiagge della California promette di stupire con una fedeltà e una potenza sonora mai udite prima. I tecnici sono partiti dall'ottima base costituita dall'impianto Bespoke Audio della Wraith, che è stato ulteriormente valorizzato mediante l'utilizzo di materiali pregiati - e molto costosi - che garantiscono una resa straordinaria. Non poteva essere altrimenti, del resto, quando in ballo ci sono 1.300 W di potenza distribuiti su 18 fra casse, tweeter e subwoofer. Per evitare che l'ambiente esterno possa disturbare la perfetta riproduzione, due microfoni registrano costantemente i rumori all'interno e all'esterno della vettura, in modo da compensarli e rendere il tutto più cristallino.


Naturalmente, l'evoluzione tecnica dell'impianto audio - non sorridete: il cliente Rolls Royce tiene molto anche a questi dettagli - è accompagnato da un'estetica dedicata. La carrozzeria è rifinita con la tinta Lyrycal Copper che si alterna fra lo spazzolato e il lucido, mentre l'abitacolo si caratterizza per le nuove griglie che coprono le casse, per i rivestimenti delle portiere e per gli inserti color rame. Ma è proprio lo sviluppo dell'impianto audio che ha richiesto un lavoro di due anni da parte dei tecnici Bespoke e di quelli Rolls Royce, con gli interior designer impegnati a plasmare le pelli per la migliore resa acustica. Nulla è stato lasciato al caso.

Rolls Royce, la Wraith ispirata dalla musica

Foto di: Adriano Tosi