Trovata pubblicitaria o realtà? L’attesa per il programma senza Jeremy Clarksonn intanto sale

La stagione 2016 di Top Gear si preannuncia bollente. Lo storico trio composto da Jeremy Clarkson, James May e Richard Hammond è passato dalla BBC ad Amazon Video (con contratti stellari; Amazon Prime spenderà circa 160 milioni di sterline ovvero circa 4,5 milioni di sterline a puntata e Jeremy Clarkson ne guadagnerà circa 10 all’anno, ovvero quasi un milione di sterline a puntata) e Chris Evans, il nuovo volto della trasmissione britannica, dovrà riuscire a tenere gli ascolti al massimo. Forse anche per questo ieri le foto del suo “mal d’auto” hanno spopolato in rete: The Sun lo ha mostrato mentre dava di stomaco dopo essere sceso dalla Audi R8 V10 guidata dalla co-conduttrice Sabine Schmitz.


Si è trattato di un autentico malore o di una trovata pubblicitaria? Di certo le riprese della trasmissione sono state interrotte e si è tornati a parlare molto di quello che succederà negli episodi. Ciò che invece stanno escogitando Jeremy Clarkson, James May e Richard Hammond è top secret. Sul versante italiano tre video hanno mostrato Guido Meda e Joe Bastianich in pista con Ferrari e Lamborghini e in fuoristrada con le Fiat Panda 4x4. Top Gear Italia andrà in onda da marzo su Sky Uno e ci sarà anche Davide Valsecchi, pilota (ex Lotus) e commentatore per il mondiale F1.

Top Gear, tutto su Chris Evans e le sue Ferrari

Foto di: Eleonora Lilli