La Mercedes-AMG GLE 63 Coupé diventa più grossa e cattiva, quasi irriconoscibile e con 640 CV

In AMG non si può dire che non sappiano rendere aggressiva un'auto (sia come estetica che come prestazioni). A quanto pare però a quelli di Lumma la Mercedes-AMG GLE 63 Coupé non basta, così hanno messo le mani sulla carrozzeria per renderla più nervosa e imponente montando prese d'aria maggiorate, nuovi paraurti e minigonne che la allargano di 50 mm per lato. Completano questa follia che andrà al debutto a Francoforte, i giganteschi cerchi da 24" gommati appositamente da Vredestein. Anche gli interni hanno subito modifiche con il largo uso di legno, pelle e fibra di carbonio.


Sotto il cofano c'è sempre il 5,5 litri biturbo a benzina che ha subito una bella iniezione di potenza per un totale di 640 CV (anzichè i 577 CV della versione standard), come se non fossero stati abbastanza i già impressionanti 4,2 secondi necessari per passari da 0 a 100 Km/h. Tutte le modifiche saranno rese risponibili al Salone di Francoforte di settembre. Come sempre in questi casi il prezzo non è specificato. Perchè dipende in maniera consistente da ogni modifica che i singoli clienti vorranno apportare al nuovo giocattolone.

Lumma CLR G 800, la Stella esagerata