Motore diesel 4,5 litri e 11 tonnellate. Potrebbe sostituire il cugino dell'Hummer nell'esercito americano

Quanti di voi vorrebbero guidare un mezzo blindato, in grado di scalare pendenze elevatissime e viaggiare su superfici sconnesse senza problemi? C'è chi deve farlo per lavoro e per dovere nei teatri di guerra del mondo ed i Marines e l'Esercito americani sono tra questi. Per fornire un mezzo di trasporto adeguato alle esigenze, l'azienda americana Lockheed Martin ha progettato il suo JLTV (Joint Light Tactical Vehicle). E' spinto da un motore Cummins Diesel 4,5 litri a quattro cilindri che garantisce una percorrenza di 14 miglia per gallone (quasi 6 Km/l) e viaggiare ad una velocità massima di 110 Km/h, niente male per un mezzo che pesa 11 tonnellate. Fa parte di una competizione tra sei grandi aziende del settore - tra cui anche la Boeing ad esempio - per vincere l'appalto del Governo, che è alla ricerca di un sostituto del mitico Humvee (da cui poi derivò l'Hummer civile).


Il JLTV di Lockheed Martin ha una struttura blindata che tramite la forma del sottoscocca permette anche di dissipare l'esplosione degli IED, gli ordini esplosivi più o meno artigianali usati per gli attentati. In caso di deflagrazione, l'abitacolo è stato studiato per limitare i danni agli occupanti con sedili che assorbono lo shock. Si tratta di un veicolo da trasporto truppe e non da combattimento vero e proprio, perciò non sono previsti armamenti standard ma può essere equipaggiato con una mitragliatrice 7.62 mm o 12.7 mm e fino a quattro granate fumogene. L'azienda ha comunicato di aver completato le prime 100.000 miglia di test (circa 160.000 Km) che le permettono di entrare nelle ultime fasi della gara d'appalto da cui uscirà uno dei prossimi (purtroppo) co-protagonisti di molti telegiornali.