Debutta in Germania la nuova versione con dettagli esterni in nero metallizzato e nuovi interni esclusivi

La Toyota Yaris diventa bicolore. Come molte concorrenti che hanno fatto della personalizzazione un’arma vincente, anche la giapponese sarà disponibile da gennaio con una variante che coniuga gli esterni sportivi in nero metallizzato con una selezione di varianti cromatiche che è stata battezzata “Bi-Tone”. La base è l’allestimento Style e debutta al Salone di Francoforte a settembre, quando ne saranno comunicati tutti i dettagli e probabilmente anche i prezzi. La gamma Yaris si allarga così per raccogliere ancora più ordini, dopo una crescita costante negli ultimi quattro anni. La presentazione della Yaris Bi-Tone è infatti l’occasione per Toyota di ricordare i risultati di vendita del modello: in Europa dalle 144.000 unità vendute nel 2011 si è arrivati a superare oggi le 200.000 unità.


La share di Yaris nel segmento B è così salita dal 4,1% al 6,6%; un successo che in gran parte è da attribuire all’introduzione della Yaris Hybrid, avvenuto nel 2012. La versione più ecologica della compatta giapponese ha registrato la vendita di oltre 170.000 unità nel continente europeo e per la fine dell’anno si conta di arrivare a 200.000 unità. In pratica una Yaris su tre è Hybrid. Anche in Italia i numeri sono in crescita: dal 2011 ad oggi le unità vendute sono più di 130.000, di cui 24.000 Hybrid (l’ibrido in Italia rappresenta oggi il 38% delle vendite Yaris). Toyota ha inoltre annunciato che entro la fine dell’anno una Yaris su tre sarà venduta con il Toyota Safety Sense, il pacchetto che comprende Sistema Pre-Collisione (PCS), Avviso Superamento Corsia (LDA), Abbaglianti Automatici (AHB) e Riconoscimento Segnaletica Stradale (TSR).


Prenota un test drive o richiedi un preventivo

Toyota Yaris restyling, quella col "fattore X"

Foto di: Fabio Gemelli