La centrale operativa continuerà ad esistere, ma affiancata da sistemi digitali più immediati

La parola magica è “smartphone”: tutto passa da quell’oggetto che ormai noi tutti abbiamo in tasca (anzi, troppo spesso in mano…) e dal quale si pretende qualsiasi cosa. Anche la soluzione a un guasto occorso alla propria macchina. In Europ Assistance da questa idea sono partiti per creare, sviluppare e mettere a punto un nuovo servizio di assistenza, un ecosistema digitale che sfrutta chatbot, un’app e un assistente virtuale per una gestione personalizzata e con tempi di attesa (promessi) azzerati. Se gli oggetti li compriamo su Internet e il cibo ce lo facciamo portare a casa tramite app, perché non rendere più smart anche il soccorso stradale? Detto, fatto. Ecco come.


Tecnologia di riconoscimento vocale



Niente paura: se mai vi dovesse capitare di trovarvi fermi in mezzo alla strada non correrete il rischio di “rimbalzare” da una risposta automatica all’altra: se Europ Assistance ha messo a punto questa nuova tecnologia è proprio per minimizzare i tempi di intervento. Chatbot - disponibile attraverso l’app Messenger di Facebook - lavora insieme ad un assistente virtuale. Quest’ultimo, mediante una tecnologia di riconoscimento del linguaggio naturale, segue il cliente fino ad arrivare alla risoluzione del problema. Grazie al sensore GPS presente in ogni smartphone, l’automobilista viene inoltre geolocalizzato in maniera precisa, mentre il servizio di tracking del carro attrezzi permette di visualizzare il percorso di avvicinamento del mezzo di soccorso, il che è senza dubbio una bella rassicurazione.


In caso di pericolo, interviene un operatore



Potrebbe capitare però di trovarsi in panne in un’autostrada senza corsia d’emergenza; oppure in aperta campagna, con i figli piccoli sui sedili posteriori: in queste situazioni, per quanto ben “educato”, un computer non potrà mai essere rassicurante come un essere umano. Ecco perché il sistema messo a punto da Europ Assistance è capace di capire quando è il momento di farsi da parte e passare la telefonata ad un operatore reale.

Europ Assistance, l’assistenza stradale anche da smartphone

Foto di: Adriano Tosi