Dal videogioco a Francoforte arriva l’erede della Veyron, o quasi

Si vociferava che al prossimo Salone di Francoforte (17-27 settembre) ci sarebbero state anticipazioni sull'erede della Bugatti Veyron (che per ora si chiama "Chiron") ed eccone un assaggio. Ok, finora ci sono state solo supposizioni supportate da qualche breve dichiarazione della Casa, ma c’è da aspettarsi che la prossima francese più veloce del mondo assomigli molto alla Bugatti Vision Gran Turismo presentata per il gioco omonimo di PlayStation.


Sembra Veyron, ma non é


Alcuni elementi sono simili a quelli che caratterizzavano la precedente "bestia" da 400 Km/h: stessa griglia frontale a ferro di cavallo e il cofano dalle linee morbide che punta verso il basso. Gli elementi nuovi sono i fari incassati nel muso con quattro punti di luce (difficile dire quale tecnologia sia stata pensata dai designer) ed il posteriore completamente stravolto con l’uso dei quattro terminali di scarico e la grossa striscia luminosa che va da parte a parte, sovrastando l’enorme estrattore d’aria in carbonio blu.


Tutta pensata per le prestazioni


Il richiamo alle competizioni è evidente, con i richiami estetici alle auto da corsa degli anni ‘20 e ‘30 che vincevano le gare più prestigiose del mondo (compresa la 24 ore di Le Mans). Il colore è lo stesso della Type 57 G Tank dell’edizione del 1937 cioè la doppia tonalità di blu, che però qui vede la parte più scura realizzata tutta in carbonio. Poi, ogni componente dell’auto è stata pensata per avere una precisa funzione dinamica e per questo sono stati chiamati in causa anche gli ingegneri della Casa e i risultati si vedono. Le forme della carrozzeria sono plausibili, per così dire, rispetto alle altre Vision Gran Turismo ed è proprio questo a far credere che ci siano le basi per una futura produzione, adattandola alle esigenze stradali. Spariranno perciò il grosso spoiler anteriore e l’alettone posteriore con tutte le altre appendici aerodinamiche. Anche gli interni saranno sicuramente adattati eliminando il volante a mezza corona, la strumentazione da navicella spaziale e i sedili super avvolgenti.


A Francoforte dal vivo


Dopo aver reso possibile per milioni di utenti guidare quest’auto dei sogni su console in forma virtuale, sarà possibile anche ammirarla dal vivo allo stand della Casa al prossimo Salone di Francoforte. Nel frattempo godiamoci le foto in ultra-HD. Zoomate al massimo e scrutate ogni angolo, questo gioiello virtuale merita qualche minuto di attenzione.

Bugatti Vision Gran Turismo, realtà (virtuale)