In Cina e Turchia arriva la 730i col "piccolo" 2.0 della MINI Cooper S, ma con 258 CV

Per la prima volta nella sua storia la BMW Serie 7 viene venduta con un "piccolo" motore a quattro cilindri e non stiamo parlando dell'ibrida 740e che in più ha anche un motore elettrico, ma dell'inedita BMW 730i commercializzata per il momento in Cina e in Turchia. Il propulsore è lo stesso 2.0 TwinPower Turbo della plug-in bavarese, ma in questo caso destinato a spingere da solo i 1.755 kg dell'ammiraglia BMW con i suoi 258 CV e 400 Nm; questo motore è già noto per essere sotto i cofani di MINI Cooper S e JCW, oltre alla gamma BMW con il nuovo motore come 225i Active Tourer, 220i Gran Tourer, 320i e 330i.


Con questo piccolo "cuore" di due litri la BMW 730i è in grado di toccare i 250 km/h, di accelerare da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi e di consumare in media 5,7 l/100 km (133 g/km di CO2). La versione a passo lungo 730Li che pesa 1.795 kg ha prestazioni leggermente inferiori, con 6,3 secondi nello 0-100 e un consumo di 5,8 l/100 km. Voci non ancora confermate dicono che la 730i potrebbe arrivare anche nel resto d'Europa, cosa non impossibile data la sempre più impellente necessità delle Case di ridurre consumi ed emissioni della gamma, come dimostra anche il 4 cilindri della nuova Porsche 718 Boxster.

BMW AirTouch, lo schermo si comanda a gesti

Foto di: Sergio Chierici