Kahn Design rispolvera il famoso "pensionato" con un tuning nero pece

Il Land Rover Defender non vuole abbandonarci. Ai molti appassionati del fuoristrada inglese simbolo dell'off-road sicuramente non dispiacerà, ma l'ormai pensionato (qui il duemilionesimo esemplare) re del 4x4 è stato rispolverato dal tuner Kahn Design per un saluto d'eccezione. Il team inglese ha trasformato il Defender 2.2 TDCI XS 110 Station Wagon da sette posti nella The End Edition, un nome scelto per sottolineare la fine di un'era e per dare i degni funerali ad un mito del mondo dell'auto. Il colore di questo tuning è il nero pece - nome in codice Black Santorini - e se non è dato sapere se sia o meno una scelta simbolica, c'è da stare sicuri che se estrema unzione dev'essere, quella di Kahn è con i fiocchi: l'opulenza del tuning messo a punto dal preparatore di Chelsea del resto parla da sola.


Anteriore e posteriore sono stati modificati con nuove bocchette di areazione, una griglia rivista e paraurti maggiorati che integrano le luci sull'avantreno e un doppio sistema di scappamento sul retro. Rivisti anche i cerchi - ora Mondial in color Satin Black con pneumatici 275x55x20 - e rialzate le sospensioni, l'opera è continuata con paraschizzi e passaruota aggressivi. Una tonnellata di modifiche estetiche per non passare inosservati, a cui si aggiungono sedili in pelle traforata, strumentazione analogica in pieno stile inglese (sulla plancia campeggia un orologio Churchill) e anche finestrini oscurati per gli amanti della privacy, oltre ad una lunga lista di gadget hi-tech. E agli appassionati di prestazioni? Kahn non se li è dimenticati, preparando per il 2.2 TDCI del Defender una Power Upgrade unit che aggiungere cavalli ai puledri già sotto il cofano per un ultimo saluto davvero con i fiocchi.

Land Rover Defender, ultimo saluto con The End Edition