Perde 200 Kg aumentando l'abitabilità interna e guadagnando in sicurezza grazie alla tecnologia. Sul mercato a fine anno

Non ci sarà solo la Astra a catalizzare l’attenzione sullo stand Opel al Salone di Francoforte, o meglio, non ce ne sarà solamente una, perché oggi la Casa tedesca ha diramato le prime immagini e informazioni ufficiali sulla Sports Tourer, cioè la carrozzeria station wagon, così come viene definita secondo la nomenclatura di Russelsheim. Ci metterà un po’ di più ad arrivare sul mercato, presentandosi nelle concessionarie verso la fine dell’anno, dove invece si può già pre-ordinare la berlina a cinque porte. Se quest’ultima si è rimpicciolita leggermente, perdendo qualche centimetro e qualche chilo di troppo, la Astra Sports Tourer ha mantenuto le misure della generazione attuale, scendendo, però, anche lei con il peso grazie al maggiore utilizzo di acciai ad alta resistenza: da 136 a 200 kg rispetto alla versione precedente, tanto che il modello base ferma la bilancia a 1.236 Kg.


Non manca un centimetro


La Opel Astra Sports Tourer misura 4,70 metri di lunghezza, 1,87 m di larghezza e 1,50 m di altezza, numeri che la pongono ai vertici della categoria delle station wagon medie. Il lavoro “di fino” operato all’interno, poi, ha massimizzato lo spazio a bordo sia per il guidatore (26 mm) che per i passeggeri posteriori (28 mm). La capienza massima del bagagliaio, invece, è di 1.630 litri e lo schienale si può frazionare secondo lo schema 40:20:40. L’accesso è facilitato dal portellone con apertura Keyless, che utilizza un sensore di movimento per vedere lo scorrimento del piede sotto il paraurti. Il vano di carico, infine, può essere equipaggiato con molteplici soluzioni FlexOrganizer, come reti, portaoggetti e divisori di vario tipo.


Da 95 a 200 CV


Quanto alle motorizzazioni, quelle della Opel Astra Sports Tourer saranno le stesse della berlina cinque porte. Le cilindrate vanno da 1.0 a 1.6 e le potenze comprese tra 95 e 200 CV, quelli del nuovo 1.6 Turbo da 300 Nm di coppia. Anche nella tecnologia a bordo, le due auto sono “sorelle” e la nuova station wagon tedesca sfrutta tutti gli aggiornamenti della berlina iniziando dall’Opel Eye, la telecamera anteriore che tiene sotto controllo quello che accade davanti all’auto riconoscendo i segnali stradali e supportando la frenata di emergenza automatica. Nell’infotainment, invece, debutta l’Intellilink di nuova generazione, che supporta Android Auto e Apple CarPlay, integrando pure i servizi connessi OnStar. I fari anteriori a matrice di LED Intellilux, infine, debuttano nel segmento per la prima volta.

Nuova Opel Astra Sports Tourer, più tecnologica e leggera

Foto di: Alessandro Vai