Non basta il motore "piccolo", per consumare poco bisogna anche saperlo utilizzare

Abbiamo visto con Eleonora (qui la prova) che il turbodiesel più piccolo della gamma non è mai in difficoltà nei confronti di un SUV/Crossover come la 500X, se non a pieno carico e in salita o quando si cerca la massima rapidità in un sorpasso. Con Giuliano (il suo test qui) abbiamo approfondito la questione tecnica e il lavoro degli ingegneri Fiat, di come, nel dettaglio, siano riusciti a mettere su strada un propulsore così longevo e valido, capace non solo di adattarsi a veicoli molto diversi uno dall'altro ma anche di conquistarsi una fama di robustezza non comune. Doti che permettono a questo 4 cilindri di rimanere sul mercato da protagonista a oltre 10 anni dal suo debutto. Prima di elencare i risultati ottenuti nelle nostre prove di consumo reali, è bene dare una ripassata, con Andrea, ai principi della guida "green", quindi ecologica ed economica insieme.


L'ABC del risparmio


Prima di tutto, come ci ha ricordato Fabio - il "Guru" delle nostre prove dei consumi reali Roma-Forlì - è fondamentale guardare sempre avanti: se il semaforo è giallo o rosso o se per qualsiasi altro motivo dovrete rallentare, sollevate subito il piede dal gas. Regola numero due: delicatezza sull'acceleratore. Regola tre, utilizzare la marcia giusta in base alle condizioni del traffico e della strada: mai spingersi troppo oltre il regime di coppia, mai insistere sul gas quando ci si trova al di sotto di essa. Ci sono poi trucchi come la regolazione della velocità: se non avete fretta, in autostrada non siete "obbligati" a viaggiare a 130 km/h; a 110 km/h date infatti un bel taglio ai consumi. Se utilizzate il cruise control, disattivatelo in salita, perché, per conservare l'andatura impostata, l'elettronica potrebbe accelerare a fondo. Meglio piuttosto perdere un po' di velocità, che eventualmente si può recuperare nella successiva discesa.


La parola ai numeri


Soddisfiamo subito la curiosità: la 500X 1.3 Multijet ha consumato 4,0 l/100 nel tragitto da Roma a Forlì, composto per l'80% da strade extraurbane. Nel traffico di Roma si è attestata a quota 6,5 l/100 km e in autostrada a 5,5 l/100 km. In media, fanno 5,0 l/100 km (che non è la media matematica dei tre valori, bensì la media "corretta" in base al chilometraggio coperto su ognuno dei tre percorsi, con quello cittadino che è il più breve). Poco? Tanto? Poco, in valore assoluto, ma come suggerisce Andrea è bene valutare che tipo di guidatori siete: se vi piacciono le accelerazioni rapide, meglio la 1.6, visto che la 1.3 va "spremuta" parecchio, con un peggioramento netto dei consumi. Allo stesso modo, se viaggiate spesso a pieno carico, optate per la cilindrata maggiore: spendete qualcosa in più, ma si tratta di soldi spesi bene.

Fiat 500X: i consumi del 1.3 diesel Multijet [VIDEO]