Il ricavato, stimabile attorno agli 860 milioni di euro, servirebbe a ripagare le spese legate al Dieselgate

Nel conto da pagare per il Dieselgate potrebbe finirci Ducati. E’ questa la sostanza della notizia che sta circolando in queste ore, secondo cui il Gruppo Volkswagen starebbe pensando di vendere la casa motociclistica italiana per sostenere il finanziamento di un cambio di strategia dopo lo scandalo delle emissioni. Lo ha riportato l’agenzia Reuters: “Volkswagen sta mettendo un freno alle spese del gruppo, senza escludere il taglio di migliaia di posti di lavoro nella propria attività principale di produzione di automobili”. Come sappiamo infatti il conto da pagare per lo scandalo emissioni è molto salato e la strategia di prodotto per il prossimo futuro è tutta incentrata sull’elettrico.


Quanto è costato finora il Dieselgate


Ancora oggi è piuttosto complicato dare una cifra esatta sul costo del Dieselgate. Per il momento possiamo ricordare che in totale negli Stati Uniti il Gruppo Volkswagen ha accettato di pagare 25 miliardi di dollari come risarcimento per i clienti che avevano acquistato le vetture coinvolte e per aver infranto le leggi ambientali. Poi ci sono 2 miliardi di dollari che il Gruppo ha accettato di investire in energie rinnovabili (qui i dettagli). In Italia il Dieselgate costerà a Volkswagen 5 milioni di euro (lo ha stabilito l’Antitrust) e in Germania si parla di un processo da 4 miliardi di euro. La Corea del Sud, invece, ha chiesto a Wolfsburg ben 14,3 milioni di euro ed ha revocato l'omologazione di 80 modelli. Le cifre sono alte, ma non sembrano aver scosso più di tanto il colosso tedesco; il bilancio 2016 per la prima volta ha chiuso in perdita (non accadeva dal 1993), ma il "colpo" è stato assorbito bene.


La strategia verde del Gruppo


Con la vendita di Ducati il Gruppo tedesco intende “sostenere lo spostamento di risorse miliardarie verso la realizzazione di auto elettriche e nuovi servizi di mobilità”, scrive l’agenzia di stampa. Come sappiamo infatti il prossimo futuro di Wolfsburg è elettrico e le prime prove tangibili di questo cambiamento sono state le concept car presentate agli ultimi saloni: la più recente è la Volkswagen I.D. Crozz, l'elettrica fatta crossover svelata a Shanghai, ma prima sono state svelate la I.D. concept (futura compatta elettrica) e la I.D. Buzz (pulmino a zero emissioni). Tutte rientrano nel nuovo piano aziendale Transform 2025+.


Il valore di Ducati


La vendita di Ducati potrebbe valere circa 860 milioni di euro, se si pensa alla cifra spesa dalla controllata Audi per acquistarla nel 2012. Al momento però non è stata presa alcuna decisione e non ci sono commenti ufficiali dalla casa motociclistica o dalla proprietaria tedesca. L’attenzione comunque resta alta perché potrebbe presto esserci un colpo di scena; la cessione del marchio infatti porterebbe a inevitabili nuovi equilibri interni al settore mondiale dell’auto e delle moto.

Volkswagen I.D. Crozz, l'elettrica fatta crossover [VIDEO]

Foto di: Fabio Gemelli