Spie accese sul cruscotto? Ecco come far “ripartire da zero” la centralina della vostra auto

Non tutto fila sempre liscio come vorreste: curate la massimo l’auto, la fate tagliandare con puntualità, non la maltratte mai; però un piccolo guasto può essere dietro l’angolo, anche per le vetture nuove e moderne. In particolare, accade che, per malfunzionamenti o usura (quindi su macchine già con qualche annetto sulle spalle), si accenda sul cruscotto la spia dell'avaria del motore: in questi casi, potete resettare la centralina della vettura.


In sei mosse


1# Gli attrezzi. Armatevi di chiave inglese, guanti (c’è da lavorare!), pinze, una busta di plastica. Non è un’operazione da fare se siete stanchi: resettare la centralina non è un gioco da ragazzi, e quindi procedete se vi sentite in forma


2# Senza corrente. La vettura dev’essere spenta e senza corrente per almeno una dozzina di ore. Come se fosse totalmente scarica, e non potesse in nessun modo scaricare corrente su di voi.


3# Aprite il cofano. Sganciate il cofano della vostra auto, apritelo e mettetelo in sicurezza tramite l'astina. Aprite il coperchio che riveste l'alloggio della batteria, e andate a caccia del connettore positivo della batteria (rosso con il simbolo +).


4# Proteggete le dita. Indossate i guanti, per evitare qualsiasi tipo di contatto diretto, evitando eventuali lievi scosse e piccoli taglietti; quindi staccate delicatamente il connettore positivo, svitando con una chiave inglese il dado che lo stringe.


5# Estremità da curare. Avete sganciato il cavo positivo? Allora, proteggete la sua l'estremità con un materiale isolante: la busta di plastica di cui vi parlavamo in apertura. Chiudete la batteria con la sua protezione, il cofano dell'auto e lasciatela “dormire” per una dozzina di ore.


6# Connettore da unire. Trascorso quel tempo, ricollegate il connettore positivo al relativo polo della batteria dell'auto. Riaprite il cofano mettendolo in sicurezza, togliete la plastica protettiva dal cavo: questo va ricollegato alla batteria. Stringete forte il dado con la chiave inglese. È fatta: coprite la batteria con la sua protezione e chiudete il cofano. Un quarto d’ora dopo, riaccendete l’auto: la spia del cruscotto dovrebbe essere spenta.


Parola al meccanico


Se invece l’operazione, per un motivo o per l’altro, non dovesse andare a buon fine, recatevi dal meccanico. D’altronde, il sistema d'accensione è il cuore dell'impianto ed è un componente fondamentale per i motori: scocca la scintilla, e la vettura prende vita. In generale, tendete l’orecchio per sentire i sintomi della centralina guasta: partenza a fatica della macchina, impossibilità di mettere in moto, anomalie durante l’accelerazione o spegnimento improvviso mentre viaggiate. Non siete pratici di auto? Valutate se vi serva un meccanico, piuttosto che azzardarvi a operare da voi.