Il SUV compatto cresce con uno stile tagliente e il pianale MQB della Passat. Arriva ad aprile 2016 con potenze da 115 a 240 CV

La nuova Volkswagen Tiguan che debutta al Salone di Francoforte è andata a lezione dalla Passat e non solo per lo stile come si nota subito osservandola nei fari, nella mascherina sottile e nelle linee nette che ne disegnano fianchi e coda. Sotto sotto c'è anche il nuovo pianale modulare trasversale MQB, sempre condiviso con Passat, prima la prima volta impiegato in un SUV. La Tiguan di seconda generazione che nasce a Francoforte è più lunga, bassa e larga della precedente (4.486x1.839x1.632 mm, passo di 2.681 mm), ma grazie ad un peso ridotto di 50 kg e a motori Euro 6 di ultima generazione i consumi sono stati ridotti del 24%.


La Tiguan GTE anticipa l'ibrida plug-in


Le versioni disponibili a partire dal lancio commerciale di aprile 2016 comprendono da subito la R-Line, oltre alla variante onroad e quella offroad con frontale specifico. Sullo stand tedesco c'è anche un prototipo ibrido plug-in denominato Tiguan GTE che sfoggia pannelli solari sul tetto che aumentano l'autonomia elettrica, 218 CV totali e un consumo misto dichiarato di soli 1,9 l/100 km. La nuova Tiguan sfrutta la nuova piattaforma MQB per ampliare anche la capacità di carico che cresce di 145 litri rispetto l'attuale Tiguan e arriva ad una volumetria di 615/1.655 litri.


Otto motori, fra TSI e TDI


I propulsori disponibili sulla nuova Tiguan sono tutti Euro 6 e comprendono i TSI a benzina da 125, 150, 180 e 220 CV oltre ai turbodiesel TDI da 115, 150, 190 e 240 CV. La trazione integrale 4Motion della nuova Volkswagen Tiguan sfrutta la frizione Haldex di quinta generazione, il bloccaggio elettronico dei differenziali e il 4Motion Active Control che permette di selezionare manualmente le modalità di trazione Onroad, Snow, Offroad e Offroad Individual. La capacità di traino è salita a 2.500 kg, mentre la dotazione di sicurezza e ausili alla guida si è adeguata alle ultime tendenze del mercato: non manca infatti su Tiguan la frenata autonoma d'emergenza City con rilevamento pedoni, il mantenimento corsia e la frenata anti collisione multipla. Anche a livello di connettività c'è tutto il necessario, compresa l'App Connect per collegare smartphone Apple e Android e la Media Control app per i tablet.

Salone di Francoforte, nuova Volkswagen Tiguan

Foto di: Fabio Gemelli