Il cambio DSG a 6 rapporti è di serie, accoppiato con il 2.0 TDI più potente e la trazione integrale

Nei molteplici “incastri” che si configurano tra i modelli del Gruppo Volkswagen, c'era una piccola mancanza. Piccola in quanto riguardante una nicchia circoscritta del mercato, cioè quella delle station wagon medie a trazione integrale. Tanto la Golf Alltrack quanto la Seat Leon ST X-Perience, infatti, hanno una caratterizzazione ben delineata, da station wagon avventurosa e rialzata. Entrambe spinte dal 2.0 TDI in configurazione 184 CV e 380 Nm, abbinato al cambio doppia frizione DSG a 6 rapporti e alla trazione integrale Haldex, si differenziano, per lo stile, per il marchio e per le dotazioni, ma la sostanza è la medesima. Così, il compito di declinare questo schema tecnico in chiave più sportiva è stato assegnato alla Skoda, il marchio solitamente più pragmatico del Gruppo. E' nata così la Octavia Wagon RS 4x4, la cui sigla non lascia nessun dubbio rispetto al carattere.


Il prezzo della Skoda familiare integrale è di 34.350 euro, praticamente sovrapponibile a quello delle due “cugine”, mentre le prestazioni assolute si collocano a metà: lo scatto da 0 a 100 km/h è coperto in 7,7 secondi (8,9 s la Volkswagen e 7,1 la Seat) e la velocità massima è di 224 km/h (218 km/h la Golf e 224 km/h la Leon). Quanto ai consumi, il dato medio è di 5 l/100 km, mentre le emissioni di CO2 si fermano a 131 g/km. La Octavia Wagon RS 4x4 si pone così come versione top di gamma, con le sospensioni multi-link posteriori, il sistema XDS+ per il bloccaggio elettronico del differenziale e il servosterzo progressivo. Il funzionamento della trazione integrale, infine, è quello ben noto dei sistemi Hadex: la frizione a lamelle si attiva e si chiude non appena i sensori avvertono una perdita di aderenza dell'anteriore e trasferisce immediatamente la coppia al posteriore.

Skoda Octavia Wagon 4x4 RS, la turbodiesel sportiva che mancava