A Francoforte la scoperta a motore posteriore centrale fa sognare, ma anche discutere

Comprereste una Ferrari “non-Rossa”? Sembra una domanda banale, ma è inevitabile porsela quando allo stand del Cavallino Rampante a Francoforte ci si trova davanti alla Ferrari 488 Spider nella livrea “Blu Corsa”. Una scelta che fa ricordare quando nel 1964 la Ferrari 158 vinse il campionato “vestita” in bianco e blu… L’accento azzurro c’è anche a bordo naturalmente: così sono le cuciture dei rivestimenti in pelle ed anche la lavorazione dei tappetini. Ma a mettere tutti d’accordo ci pensa il fatto che con questa Spider si può ascoltare al meglio il 4.0 (3.902 cc per la precisione) V8 Turbo già apprezzato sulla 488 GTB.


E’ in grado di erogare la potenza di 670 cavalli, con una coppia massima di 760 Nm a 3.000 giri. Questo vuol dire che la Ferrari 488 Spider scatta da 0 a 100 km/h in soli 3 secondi e da 0 a 200 km/h in 8,7 secondi. Numeri che anche solo a pensarci fanno emozionare e venire voglia di portarla fuori per un giro. E poi la scelta dell'hard top ripiegabile (in 14 secondi) è anche tecnica. Insieme al telaio space frame permette di ottenere una rigidità torsionale e flessionale pari a quelle della versione coupé, migliorando del 23% i valori del telaio precedente. Ciò premesso, voi di che colore la vorreste?

Ferrari 488 Spider, la comprereste “non-rossa”? [VIDEO]

Foto di: Eleonora Lilli