Nel film ci sono anche la superibrida Jaguar C-X75 e la Range Rover più potente di sempre

Auto inglese ad agente segreto inglese. Il concetto regge sopratutto se si parla dell’agente segreto più famoso al mondo, James Bond. L’ultima “fatica” di 007 è il film Spectre nel quale sono state coprotagoniste delle auto della gamma Jaguar e Land Rover e quale occasione migliore per celebrarle se non quella di dedicargli una notte al Salone di Francoforte? Regine della serata sono state una Jaguar C-X75, una Range Rover Sport SVR e una Land Rover Defender. Per tutti gli ospiti non propriamente interessati dalle auto ci ha pensato John Newman, il cantante inglese che ha portato tutti i suoi successi. Questa “crema” dell’automobilismo inglese ha potuto mostrarsi anche in varie scene inedite come l’inseguimento per le strade di Roma dove la C-X75, guidata da David Bautista che interpreta Hinx, si lancia dietro la Aston Martin di James Bond. Al contrario le altre due reginette della serata, la Range Rover Sport SVR e il Defender, hanno fatto vedere tutto quello che sanno fare quando l’asfalto finisce, sulle innevate montagne austriache.


La scelta di queste auto non è stata casuale. L’SVR è la Range più potente di sempre e con il suo 5.0 V8 da 550 CV e 680 Nm di coppia è in grado di arrivare a 260 Km/h e scattare da 0 a 100 in 4,7 secondi che hanno permesso di compiere un giro al Nurburgring in 8’14”. La Jaguar C-X75 è un’innovativa super-ibrida, dotata di due motori elettrici per asse che sviluppano 390 CV abbinati ad un motore 1.6 quattro cilindri da 502 CV, per un grantotale di 850 CV e 1000 Nm di coppia. La particolarità del sistema usato da Jaguar è quella di usare delle piccole turbine in grado di funzionare a gasolio, biocombustibili, gpl e gas naturale che garantiscono ai motori elettrici un totale di 70 Kw per percorrere fino a 900 Km in ibrido o 110 solo con l’uso delle batterie con sei ore di ricarica.

Jaguar, in arrivo un SUV elettrico nel 2017