Si è evoluta mantenendo sempre lo spirito "concreto". Facciamoci un giro per il suo stand

Già dalla presentazione la nuova Suzuki Vitara aveva fatto storcere un po' il naso a quegli appassionati del marchio che erano ancora memori dei modelli passati di Vitara. Come abbiamo però avuto modo di verificare nella nostra video prova non ha perso il suo DNA da "rialzata" leggera e che bada al sodo, senza troppi fronzoli. Ovviamente, all'IAA 2015 non abbiamo avuto la possibilità di provare i motori disponibili - due 1.6, uno diesel e uno benzina entrambi da 120 CV e il nuovo 1.4 BoosterJet da 140 CV della Vitara S - ma abbiamo potuto vedere e toccare con mano tutte le possibilità di personalizzazione del modello.


Infatti se è vero che in Suzuki hanno lasciato la Vitara fedele alla sua impostazione, non hanno rinunciato a dargli la possibilità di renderla unica con colori accesi per la carrozzeria e accessori particolari, come l'orologio analogico con idiogrammi cinesi. Inoltre al Salone c'è anche la possibilità di vedere da vicino come funziona ciò che ha reso la Vitara tanto apprezzata: la trazione integrale. Non ha più le ridotte ma grazie al sistema elettronico di ripartizione della coppia e ad una discreta altezza da terra, ci si può togliere qualche sfizio anche nel leggero fuoristrada.

Salone di Francoforte, ecco la Suzuki Vitara [VIDEO]