Finiture nere per il SUV inglese che dal 2016 avrà anche l'All Terrain Progress Control e il Gesture Tailgate

La Land Rover Discovery Sport ha approfittato del Salone di Francoforte per presentare alcune novità di gamma come l'inedito allestimento Dynamic, l'ancora più efficiente versione E-Capability eD4 a due ruote motrici (non destinata all'Italia), il portellone azionabile senza mani e l'All Terrain Progress Control (ATPC) per la guida semiautonoma a bassa velocità. In particolare la Land Rover Discovery Sport Dynamic è ancora più ricca a livello estetico con dettagli esterni (paraurti e portiere) in Narvik Black, modanature in tinta carrozzeria, esclusivi cerchi in lega da 19" Satin Dark Grey o Gloss Black da 20".


L'intera gamma di Discovery Sport guadagna invece a partire dal 2016 l'All Terrain Progress Control (ATPC) che risulta molto utile nella guida off-road. Il sistema di guida semiautonoma ATPC funziona a bassa velocità (2-30 km/h) come un cruise control e permette anche al pilota meno esperto di muoversi in fuoristrada con la sicurezza e il controllo di uno specialista degli sterrati. Incluso nel sistema ATPC c'è anche la funzione Launch che facilita le partenze su fundi a scarsa aderenza come ghiaccio, neve, fango o erba. Per la prima volta Land Rover Discovery Sport può avere anche il Gesture Tailgate, dispositivo che apre e chiude il portellone con un semplice movimento del piede sotto il paraurti posteriore.



Land Rover Discovery Sport Dynamic




Finiture speciali nere e grigie per la nuova Land Rover Discovery Sport Dynamic presentata al Salone di Francoforte

Salone di Francoforte, Land Rover Discovery Sport Dynamic

Foto di: Fabio Gemelli