L’aver spostato il motore significa anche questo

La BMW X1 è cambiata, non solo esteticamente, ma nell’impostazione meccanica. Adesso è a trazione anteriore e il motore è trasversale. In pratica l’architettura è la stessa dei più recenti modelli del gruppo, come la Serie 2 Active Tourer. Proprio sfruttando questa piattaforma ed avendo il vantaggio della trazione anteriore, la nuova X1 - esposta a Francoforte - ha un bagagliaio più grande e fruibile. Uno spazio che si ritrova anche nell’abitacolo, dove il sedile - anche quello per i passeggeri posteriori - si può regolare sia in lunghezza che in inclinazione. L’impostazione del posto di guida invece è rimasta quella di sempre. Le regolazioni di sedile e volante sono tante e la plancia è curata nel tradizionale modo BMW, con un tocco di blu.


Ci sono però nuovi spazi per riporre gli oggetti ed anche il design è stato ritoccato in chiave attuale. Al centro domina il sistema di infotainment. L’equipaggiamento di serie comprende l’impianto di climatizzazione, il sistema audio con interfacce USB e AUX-In, nonché il sistema di comando iDrive con schermo da 6,5 pollici integrato nella plancia e le personalizzazioni possibli cambionao a seconda dell’allestimento scelto (Advantage, Sport Line, xLine e M Sport). La BMW X1 è equipaggiabile con i sistemi Active Cruise Control con funzione Stop Go, Lane Departure Warning, assistente di guida in colonna e Approach and Pedestrian Warning.

Salone di Francoforte, tanto spazio a bordo per la nuova BMW X1 [VIDEO]