250 o 270 CV con assetto by Peugeot Sport: la francese fa sul serio

Da rosso/nera a rossa o nera: scusate il gioco di parole, ma sono questi i due colori che sono stati scelti da Peugeot per la più cattiva delle 308 qui al Salone di Francoforte, entrambi derivati dal concept bicolore che tanto aveva fatto parlare di sé al Salone di Ginevra. Nera la 308 GTi da 250 CV, rossa (di rabbia) quella da 270 CV curata direttamente da Peugeot Sport nel motore e nel telaio. GTi sì, ma senza eccessi: la francese mostra la sua sportività con cerchi specifici da 19", doppio terminale di scarico, assetto ribassato e griglia anteriore a maglie larghe.


Non eccede però con profili e colorazioni a contrasto e il risultato è molto gradevole: con la 308 GTi si può andare in ufficio tutti i giorni. Dentro si assiste al trionfo del rosso, scelto per l'illuminazione e - in modo particolare di notte - capace di caratterizzare in modo sportivo l'atmosfera di bordo. A chiarire il carattere della 308 GTi sono le cuciture sui sedili molto avvolgenti e l'indicatore del "punto zero" sulla corona del volante, come le auto da rally, disciplina nella quale la Casa francese eccelle da molti anni.



Salone di Francoforte 2015, Peugeot 308 GTi




La rivale francese della Golf diventa cattiva, con 250 o 270 CV e differenziale autobloccante.

Salone di Francoforte: Peugeot 308 GTi, cattiva o cattivissima... [VIDEO]

Foto di: Adriano Tosi