Grigia e blu, la berlina tedesca era una delle poche non Volkswagen al raduno austriaco

I fanatici delle Volkswagen GTI avranno sicuramente notato la presenza di un’”imbucata” al raduno Woerthersee, riservato come da tradizione a tutti i modelli sportivi della casa tedesca. Quest’anno è in mostra anche un’Audi A5 Sportback g-tron, variante con motore alimentato a benzina/metano della A5 Sportback, valida alternativa per chi intende risparmiare sulle spese del carburante rispetto ai modelli tradizionali senza però rinunciare alle prestazioni: la casa tedesca dichiara uno 0-100 km/h in 8,5 secondi, di poco superiore alla 2.0 TDI con 190 CV. L’auto è stata preparata a livello di carrozzeria e ha una verniciatura bicolore, che sfuma dal grigio scuro dell’anteriore e delle fiancate al blu con finitura ad effetto nido d’ape della coda.


Il blu si ritrova anche all’interno dei fanali anteriori e sulle pinze dei freni, mentre la cornice nera dei vetri laterali, l’alettoncino sul portellone e le luci posteriori ad effetto fumé (in pendant con il motivo grigio dell’incavo portatarga) conferiscono alla A5 Sportback una maggiore impressione di sportività, fondamentale per apparire ben inserita fra le centinaia di altri modelli “tunizzati” presenti al raduno. La g-tron è personalizzata anche nell’abitacolo, dove si trovano dettagli sul tunnel in fibra di carbonio e sedili rivestiti in Alcantara. A livello tecnico non sono previste novità, quindi la A5 Sportback g-tron mantiene il benzina 2.0 TFSI da 170 CV e adotta bombole in materiale leggero che contengono 19 chili di gas, a sufficienza per regalarle un’autonomia complessiva di circa 950 chilometri, grazie ai 25 litri di benzina presenti nel piccolo serbatoio d'"emergenza".

Audi A5 Sportback g-tron, al Woerthersee quella bicolore