Il focus è sulle dimensioni, i consumi ottimizzati, le chicche, le Split-Doors posteriori e le 6 porte

La MINI Clubman è cambiata, con la nuova generazione è diventata più spaziosa e capiente, ma conserva alcune chicche tipiche del brand (come la proiezione a terra del logo MINI dallo specchietto retrovisore esterno...). Per raccontare in dettaglio queste e le altre caratteristiche che la rendono “nuova”, MINI ha realizzato cinque video che verranno snocciolati uno dopo l’altro sul web. Si inizia con una clip dedicata alle “dimensioni inaspettate” in cui il protagonista carica a bordo dell’auto una tela particolarmente grande. Questo perché la capacità del bagagliaio va da 360 a 1.250 litri ed le due portiere posteriori, come sulla MINI 5 porte, agevolano l’accesso a bordo.

La porta posteriore controvento è stata sostituita da due classiche portiere, ma la peculiarità del doppio portellone con apertura a libro è rimasta. I prossimi video racconteranno delle sei porte e nello specifico anche delle Split-Doors posteriori con tecnologia Easy-Opener. Poi sarà la volta delle curiosità e dei consumi; la Cooper con il 1.5 Turbo 3 cilindri da 136 CV dichiara una media di 5,2 L/100 km, mentre i 2 litri 4 cilindri delle Cooper D e Cooper S, rispettivamente con 192 CV/280 Nm e 150 CV/330 Nm, hanno consumi di 6,3 e 4,2 L/100 km.

Nuova MINI Clubman, meno stravagante più familiare