Presentata sul circuito Jules Tacheny, in Belgio, la compatta che può correre nel Campionato Turismo

Ve l’avevamo anticipato qualche giorno fa: Opel ha adattato la sua nuova Astra, vista al Salone di Francoforte, per poter correre nel campionato TCR. L'auto è stata presentata oggi sul circuito Jules Tacheny a Mettet (Belgio). Un investimento importante che permette alla casa di Russelheim di testare le nuove tecnologie per poterle poi adattare alla strada sui modelli sportivi. Le caratteristiche rispondono alle regole del Campionato: 330 CV, 420 Nm per 1.200 Kg. Il telaio è completamente regolabile così come le sospensioni mentre il pilota può fare affidamento su un cambio sequenziale a sei marce da competizione con palette al volante.


Il progetto permetterà a Opel di gareggiare nelle competizioni di velocità e in quelle di durata superiore (come la 24 ore del Nürburgring) senza dover apportare modifiche tecniche al veicolo, anticipando alcuni equipaggiamenti che saranno obbligatori dai prossimi anni (come il serbatoio di sicurezza da 100 litri ad esempio). I primi test si svolgeranno entro fine ottobre. Un numero limitato di Opel Astra TCR sarà consegnato ad alcune scuderie selezionate a partire dal prossimo mese di febbraio. Il veicolo omologato per gareggiare avrà un costo di più di 100 mila euro.

Opel Astra, ecco quella del TCR