Ci sono LED ovunque, dentro e fuori, compreso il proiettore del logo in stile Batman

Dunque la MINI Clubman si è "normalizzata", dando l'addio alla singola portiera posteriore (quella di destra) che si sbloccava solo con l'apertura di quella anteriore. Ma non pensiate che sia diventata "una tra tante". Vi avvicinate con la chiave in tasca? Una luce sotto lo specchietto retrovisore proietta sul pavimento il nuovo logo della Casa inglese (a richiesta: 200 euro), più essenziale e 2D (da 3D che era). Un'altra chicca funzionale è quella della luce a led sul tetto utile per riconoscere la propria Clubman, quando si dimentica il parcheggio: se la state cercando basta premere il pulsante di apertura dal telecomando.

A proposito di parcheggi, in questo secondo video è evidente come la Clubman si sia allungata: con 29 centimetri in più di lunghezza "riempie" le classiche caselle dei multipiano dei supermercati, dai quali peraltro si può uscire con le borse (tante) piene. Ma se si compra una Clubman lo si fa anche per il piacere di avere il proprio "cammino" illuminato all'interno della vettura dalle soglie luminose: si spendono 150 euro, ma ci sono anche le luci per le maniglie interne, la console centrale e gli specchietti di cortesia.

Nuova MINI Clubman, meno stravagante più familiare