Quest'ultima è solo la parte più conosciuta, ma sono importanti anche campanatura ed equilibratura

Ogni costruzione come si deve ha una sua perfetta geometria. Perfino nello sport una grande squadra deve disegnare geometrie intelligenti in campo. E l’auto, oggetto meraviglioso e sempre più sofisticato, non può certamente sfuggire alla regola. Per la sicurezza, il comfort, la tenuta di strada, la stabilità, il risparmio in termini di carburante, dovete assolutamente andare a caccia dell’assetto geometrico degli pneumatici. Se questo manca, succede una cosa molto semplice: andate dritti in macchina, togliete le mani dal volante, e la vettura va verso destra o sinistra. Significa che non ci sono i corretti valori geometrici.


Da conoscere


1# Urto. Al di là della macchina che tira verso destra o sinistra (magari lo fa in modo impercettibile per voi), un controllino dal gommista è opportuno se avete urtato qualcosa (magari un marciapiede in curva). O se avete preso una buca ad alta velocità: evento frequente in città.


2# Problemi. Analogamente, serve il gommista se notate un’usura anomala degli pneumatici. Se una parte è più consumata di un’altra, potrebbero esserci guai a livello di assetto geometrico. Evidenziati da problemi di sterzata o di comportamento:


3# Non torna. Altro campanello d’allarme è il volante che non torna in modo facile e leggero alla posizione iniziale dopo una curva. Serve troppo il vostro aiuto. Idem se, percorrendo una strada dritta, il volante rimane inclinato.


4# Non confondersi. Sarà il gommista a stabilire il da farsi. Comunque, la geometri è la regolazione dell’angolazione delle ruote. Così che siano con i valori stabiliti dal Costruttore del veicolo. Altra cosa è l’equilibratura: l’aggiunta di alcune piccole masse per consentire alle gomme di ruotare senza provocare vibrazioni.


5# Mezz’ora. Il gommista impiegherà una mezz’oretta a impostare l’assetto geometrico. Il prezzo dell’operazione varia in funzione di diversi fattori, fra cui la condizione di partenza degli pneumatici. Serve il parallelismo adatto: sullo stesso asse, è la distanza delle estremità anteriori e quella delle estremità posteriori delle gomme.


6# Campanatura. L’inclinazione ruota (campanatura) è l'angolazione della ruota vista dalla parte anteriore dell’auto. Un’eccessiva inclinazione della ruota avrà come conseguenza troppa usura, e rapida.


Da non confondere


Abbiamo parlato di assetto geometrico delle gomme. Che è diversa dalla convergenza: questa si ha quando le estremità anteriori sono più vicine di quelle posteriori. Invece, c’è divergenza se le estremità posteriori degli pneumatici sono più vicine di quelle anteriori.