Efficiente negli spazi e nell'uso del carburante, è una vera "giramondo"

La nuova MINI Clubman va oltre la praticità di utilizzo delle cinque porte con Splitdoor posteriori, oltre la capacità di carico accresciuta, al di là dell'immagine e la sostanza di una piccola premium con dotazioni raffinate da grande e si propone come una "globetrotter", un'autentica giramondo che grazie ai consumi ottimizzati può affrontare i viaggi che sognate da tempo. Con potenze comprese fra i 102 e i 192 CV la MINI Clubman vanta infatti un range di consumi compreso fra i 3,8 e i 6,2 l/100 km, con emissioni di CO2 che vanno da un minimo di 99 ad un massimo di 144 g/km.

Le doti da viaggiatrice di MINI Clubman brillano già sulla MINI One D, la versione spinta dal motore 1.5 Diesel tre cilindri TwinPower Turbo che con i suoi 3,8 l/100 km e un serbatoio da 48 litri può in teoria superare i 1.200 km di autonomia. Insomma, se si è in buona compagnia e ci si organizza per i turni di guida una viaggio Milano-Amsterdam con un pieno di gasolio è alla portata di tutti. Neppure la sportiva MINI Clubman Cooper SD da 190 CV teme i lunghi viaggi, visto che il suo quattro cilindri di due litri non supera i 4,5 l/100 km nel ciclo combinato.

Nuova MINI Clubman, meno stravagante più familiare