Sportivo e SUV al tempo stesso, ha 360 CV, assetto ribassato e scatta da 0 a 100 in 5 secondi

A metà strada fra la Macan S e la Macan Turbo. Ecco dove si posiziona la nuova Porsche Macan GTS - presentata al Salone di Tokyo - con il suo motore 3.0 V6 biturbo benzina da 360 CV e 500 Nm. Nella più pura tradizione GTS ispirata alle corse anche la Macan con questa sigla è stata dotata di un assetto PASM ribassato di 15 mm, freni potenziati e le tipiche finiture esterne nere che si sposano con un interno ancora più sportivo. Le prestazioni di Porsche Macan GTS sono di tutto rispetto, con 5,0 secondi per scattare da 0 a 100 km/h (5,2 secondi senza il pacchetto Sport Chrono) e una velocità massima di 256 km/h. Il cambio è il noto PDK a 7 rapporti, mentre il prezzo italiano, non ancora definito, dovrebbe superare di poco i 73.400 euro del mercato tedesco.


Le principali differenze fra Macan GTS e Macan S sono concentrate nell'assetto sportivo, nei cerchi in lega da 20" con disegno RS Spyder, nei dettagli esterni in nero opaco abbinati al pacchetto Sport Design, nei sedili GTS rivestiti in Alcantara come buona parte dell'abitacolo e nello scarico sportivo con sonorità specifica. A richiesta è possibile dotare la Macan GTS di fari LED adattivi (Porsche Dynamic Light System Plus). La GTS è anche la prima Macan a poter montare l'evoluto sistema di infotainment Porsche Communication Management (PCM) che unito al modulo Connect Plus offre il navigatore con traffico in tempo reale e l'integrazione con lo smartphone treamite Apple CarPlay.

Porsche Macan GTS, le corse nel sangue

Foto di: Fabio Gemelli