Dopo due decenni di “carriera” nel nostro Paese, la station giapponese ha la sua edizione speciale dedicata

Area più interna e remota particolarmente arida ed inospitale del continente australiano chiamato anche “Cuore rosso” per via dell’alto contenuto di ferro nel suolo. Questo recita Wikipedia alla voce “Outback” e, se ci riferiamo alla nota auto della Subaru, il richiamo è diretto perché la station giapponese è sempre stata adatta anche a percorsi non asfaltati, come l’Outback australiano appunto. Adesso, dopo 20 anni di onorata carriera, la Casa ha deciso di renderle onore con un’edizione speciale dedicata al mercato italiano. Si chiama proprio Outback 20th Anniversary ed è sostanzialmente un pacchetto di accessori che la avvicina ancora di più alla sua natura da avventuriera.


Comprende protezioni della scocca davanti, dietro e ai lati ma anche coperture in plastica dei passaruota. Questo insieme è abbinabile sia al motore 2.5 benzina che al più diffuso 2.0 diesel e costa 600 euro in più a parità di allestimento. L’obiettivo della casa è chiaramente quello di spingere la sua Outback verso il mondo dei SUV tanto apprezzati di questi tempi ed è chiaro che punti a piacere a chi tra le altre guarderebbe all’ormai solito Nissan Qashqai piuttosto che Jeep Cherokee o Hyundai Tucson. L’Outback 20th Anniversary ha prezzi di listino che partono dai 37 mila euro per l’allestimento base Free fino a quasi 44 per l’allestimento Unlimited.

Subaru Outback 20th Anniversary, 20 di questi anni

Foto di: Giovanni Notaro