A New York debuttano Giulia e Giulia Ti con potenza superiore ai 200 CV della versione europea

Può sembrare incredibile, ma la nuova Alfa Romeo Giulia è ancora in grado di riservare sorprese a tutti gli appassionati che già l'hanno vista il 24 giugno 2015 ad Arese, a Francoforte nell'ottobre scorso, in salsa USA a Detroit e in versione "normale" diesel e benzina e Ginevra. In attesa di conoscere il listino prezzi che sarà reso pubblico il 15 aprile arriva infatti dal Salone di New York la notizia che le nuova Giulia e Giulia Ti destinate al mercato nordamericano montano il motore 2.0 turbo MultiAir da 276 CV, decisamente più potente della versione per l'Europa e l'Italia che arriva a 200 CV. La Giulia 2.0 turbo americana è così capace di raggiungere i 240 km/h e di accelerare da 0 a 100 km/h in quasi 5,4 secondi.

Negli Stati Uniti la nuova Giulia sarà quindi disponibile nella versione più sportiva Quadrifoglio con il 2.9 biturbo da 505 CV e nei due allestimenti Giulia e Giulia Ti (Turismo Internazionale) col 2.0 turbo da 276 CV e la scelta fra trazione posteriore o integrale Q4. Anche queste due versioni d'accesso utilizzano il cambio automatico a 8 marce, lo speciale albero di trasmissione in fibra di carbonio e lo stesso sistema di sovralimentazione "2-in-1" con iniezione diretta da 200 bar della Giulia europea, però con una potenza di 276 CV e un picco di coppia massima di 400 Nm fra 2.250 e 4.500 giri/min. A titolo di confronto ricordiamo che la Giulia 2.0 benzina ordinabile dal 15 aprile anche in Italia ha 200 CV e 330 Nm, a 1.750 giri/min.

Alfa Romeo Giulia, svelati motori e allestimenti [VIDEO]

Foto di: Adriano Tosi