Nei piani lo sviluppo del marchio DS in Cina, nuovi prodotti e tecnologie pulite

Iniziata sei anni fa, la collaborazione fra Groupe PSA e ChangAn Automobile (CAPSA, in una sola parola) arriva ad una svolta: il 7 giugno è stato infatti firmato un nuovo accordo, per l'insediamento del marchio DS in Cina e in Asia-Pacifico. Così, la CAPSA può sfruttare il piano, decisamente ambizioso, che prevede il lancio di un nuovo veicolo DS all'anno sul mercato cinese. Con tutte le tecnologie pulite all'ultimo grido: ibrido plug-in ed elettrico.


Shenzen, già stabilimento CAPSA, diventerà anche il centro decisionale del Marchio DS per la Cina e l'Asia-Pacifico. Inoltre, è previsto un aumento della capacità produttiva con un maggior numero di SUV e berline, non solo a brand DS. L'obiettivo? Lo sviluppo comune di nuove piattaforme di veicoli, anche nel campo dei commerciali: il primo punto fermo, a breve termine, è un pick-up. Tutto ciò grazie ad un sostanzioso investimento di capitale, sostenuto equamente tra ChangAn e PSA, pari a 500 milioni di euro.

Groupe PSA e ChangAn Automobile, si rafforza l'accordo