La notizia non è ufficiale, ma la collaborazione tra Renault e Daimler lo fa supporre

Di ufficiale, in merito alla nuova Alpine, c'è ben poco, se non il fatto che la linea della vettura definitiva sarà molto simile a quella del concept Vision di cui vi abbiamo raccontato in esclusiva le prime impressioni dal vivo. Dall'Inghilterra giunge però un'importante indiscrezione: in virtù dell'accordo fra i Gruppi Daimler e Renault-Nissan, la prima potrebbe fornire i motori della AMG alla seconda, da montare sotto il cofano della nuovissima sportiva francese. Il "rumor" è nato attorno alla dichiarazione di Bruno Ancelin - executive vice President di Renault per il prodotto e la pianificazione - secondo cui, per la Alpine, le possibilità in tema di motori sono due.


La prima prevede una rielaborazione di un propulsore già utilizzato da Renault (l'1.6 turbo della Clio RS o il 2.0 della Megane Coupé RS); la seconda porterebbe ad acquistarne uno sul mercato, visto che, testuali parole: "Esiste già una collaborazione con Daimler e non sarebbe un problema per noi rivolgerci a loro". Detto questo, per la vettura che deriverà dalla Vision - rivale di Alfa Romeo 4C e Porsche Cayman, tra le altre - l'unità dovrebbe essere a 4 cilindri turbo e non si vede perché Renault dovrebbe preferire il 2.0 della AMG (quello di Classe A, GLA e CLA, tutte in versione 45 AMG) al suo 2 litri (o 1.6 della Clio) opportunamente rivisto. Diverso il discorso per il futuro, quando Alpine lancerà nuovi modelli, probabilmente più grandi, e ci sarà bisogno di un V6...

Alpine Vision, una bella promessa di sportività

Foto di: Alessandro Lago