La nuova coupé da 900 CV e oltre 400 km/h nasce negli Emirati, ma con know-how italo tedesco

Dubai non è solo la città dei grattacieli, del turismo e il crocevia di affari internazionali legati al petrolio, ma è anche la sede di un sempre più importante International Motor Show che fra le auto più preziose e sportive espone anche un insospettabile prodotto locale come la nuova W Motors Fenyr SuperSport. A proporla è lo stesso "atelier" di supercar W Motors con sede a Dubai che aveva già prodotto a Torino la Lykan Hypersport assieme ad un team internazionale di ditte specializzate in sportive velocissime come Ruf e Studiotorino. Lo stile della nuova Fenyr Supersport è chiaramente ispirato a quello spigoloso della precedente Lykan, ancora più esasperato nel numero di sfaccettature di carrozzeria, quasi fosse un diamante o un transformer.


In realtà la nuova nata è stata ottimizzata nell'aerodinamica per mantenere a terra questa coupé in fibra di carbonio che supera i 400 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in meno di 2,7 secondi. Sotto la carrozzeria in carbonio c'è un telaio tubolare d'alluminio che ospita in posizione centrale il sei cilindri boxer 4.0 biturbo di origini Porsche e modificato da Ruf per sviluppare la bellezza di oltre 900 CV e 1.200 Nm. La produzione della W Motors Fenyr SuperSport sarà limitata a 25 esemplari venduti ad un prezzo non ancora annunciato, ma probabilmente più alto di quello della Lykan Hypersport che, meno potente e veloce, costa 3,4 milioni di dollari, vale a dire 3,16 milioni di euro al cambio attuale.

W Motors Fenyr SuperSport, da Dubai con furore

Foto di: Fabio Gemelli