L’ingresso nel capitale della start up vale 18 milioni di euro. Obiettivo: 40 milioni di utilizzatori entro il 2020

Nel futuro del Gruppo PSA ci sono anche nuovi servizi di mobilità, come detta il piano "Push to Pass", e per venire incontro alla domanda di auto in car sharing il gruppo francese è entrato nel capitale di Koolicar (diventando azionista assieme a MAIF), una start-up francese che ha lanciato il servizio tra privati nel 2012 e conta oggi oltre 60mila iscritti in 40 città francesi. L’operazione vale 18 milioni di euro e ha mire ambiziose: accelerare la strategia di crescita e diventare leader mondiale. La concorrenza da battere sarà molto agguerrita e in prima fila tra i costruttori ci sono Daimler (con car2go) e Fiat (con enjoy). Come funziona Koolicar? Grazie a un modulo di connessione adatto a tutte le auto si può accedere al veicolo (geolocalizzabile) senza dover scambiare le chiavi, calcolare il chilometraggio e la durata della locazione.


Tra i primi effetti di quest'operazione c'è incremento dell'organico, che passerà da 30 a 100 collaboratori a Parigi e Montreal (nuove posizioni in Information Technology, marketing e customer service), e in un mercato in piena espansione PSA Peugeot Citroen stima di passare da 10 a 40 milioni di utilizzatori entro il 2020 nei cinque principali Paesi europei. “Vogliamo lavorare al fianco dei nostri clienti per fornire le migliori soluzioni di mobilità disponibili”, ha detto Brigitte Courtehoux, Direttrice della Business Unit “Connected Services and Mobility” di PSA Peugeot Citroen, alla firma dell’accordo.