La berlina elettrica si adegua al nuovo look lanciato da Model X e Model 3

La Tesla Model S cambia volto prendendo spunto sia dalla Model X che dalla futura Model 3 oggetto di una vera corsa alle prenotazioni. Il restyling appena svelato della berlina elettrica californiana mostra infatti un frontale modificato che fa sparire la grande calandra ovale del modello precedente in favore di una sottile e appena accennata mascherina che ospita solo il logo Tesla. Il paraurti anteriore non ha interruzioni e anche i fari sono stati modificati nella parte interna che ospita lampade full LED adattive. La capacità delle batterie resta limitata ad un massimo di 90 kWh nonostante alcune voci dessero per imminente il debutto di una versione da 100 kWh per cui occorrerà attendere ancora un po'.


Fra gli altri aggiornamenti apportati alla Tesla Model S restyling ci sono poi alcune opzioni prese dalla Model X come ad esempio il "bioweapon defense mode" che attraverso un potente sistema filtrante HEPA promette di ridurre del 99,97% la presenza nell'abitacolo di polveri sottili, allergeni, batteri e altri contaminanti dell'aria. Dentro la rinnovata Model S sono disponibili anche gli inediti inserti in legno di frassino Figured Ash Wood Décor e Dark Ash Wood Décor. L'ultima delle modifiche annunciate e applicate alla produzione già da oggi è la presenza di un caricatore da 48A al posto di quello da 40A che permette di caricare più rapidamente le batterie dalle colonnine pubbliche di ricarica.

Tesla, come va l’ultima versione dell'Autopilot [VIDEO]