La quattro porte sportiva a zero emissioni sarà prodotta in soli 155 esemplari

La prima Aston Martin completamente elettrica si chiama RapidE e sarà prodotta in una tiratura limitata di 155 esemplari nel 2019. L'inedita sportiva a batteria sarà sviluppata dalla Casa britannica in collaborazione con Williams Advanced Engineering, l'azienda facente parte del Williams Group famoso in Formula 1 e che già si è occupata della RapidE Concept del 2015. A fare da base alla nuova Aston Martin RapidE, che potete già intravedere in questi primi bozzetti ufficiali, ci sarà la sportiva Rapide AMR.


Anche se le dichiarazioni ufficiali non la citano, l'obiettivo per l'Aston Martin RapidE è anche la Tesla Model S, la berlina elettrica che ha creato un mercato molto interessante per tutti i marchi di lusso, anche i più nuovi come Faraday Future, Lucid Motors e NextEV. Lo stesso Andy Palmer, ad di Aston Martin, ha così descritto la RapidE: "Rappresenta un futuro sostenibile in cui i valori del marchio fatti di stile e prestazioni non si limitano a coesistere con il motore a zero emissioni, ma ne sono potenziati". Comunque, ricorda Palmer, i motori a combustione interna "sono stati e continueranno ad essere il cuore di Aston Martin".

Aston Martin RapidE, confermata l'elettrica per il 2019

Foto di: Fabio Gemelli