Un imprenditore di Cassino si sarebbe aggiudicato l'esemplare numero uno

L'Alfa Romeo Giulia è nata, è grigia e pesa quasi 1.300 kg. A parte gli scherzi in stile parto la notizia è che il primo esemplare della nuova e attesissima Giulia è stato prodotto nell'impianto FCA di Cassino, anzi di Piedimonte San Germano (FR) per essere precisi. A darcene conferma ci sono alcune foto su Facebook e le prime informazioni diffuse da Ciociaria Oggi che mostrano la berlina italiana circondata dagli operai e immortalata sotto uno striscione celebrativo con la scritta: "Cassino Plant - 1a Alfa Romeo Giulia - 19-04-2016". La Giulia numero uno è verniciata in una tonalità di grigio che sembra essere la Stromboli Grey, fari allo xeno e probabile motorizzazione 2.2 Diesel.

Prezzi a brevissimo

Questo primo esemplare della Giulia sarebbe stato acquistato da un imprenditore della zona di Cassino, anche se i listini ufficiali e la data di apertura dei pre ordini saranno annunciati a brevissimo. L'avvio della produzione di serie dell'Alfa Romeo Giulia segna per vari motivi un momento cruciale nella storia dell'auto italiana più attesa degli ultimi anni: per gli appassionati Alfisti è il ritorno in grande stile del Biscione, per i futuri clienti rappresenta un'alternativa alla berline tedesche e per i lavoratori di Cassino significa il rientro dalla cassa integrazione già dal mese di maggio.

OmniAuto.it la prova entro il 10 maggio

In attesa di altre informazioni da parte di FCA su prezzi e tempi di consegna non resta quindi che contare i giorni che ci separano dalla prima prova su strada della nuova Giulia, sia in allestimento Quadrifoglio che nelle versioni più "normali", appuntamento fissato entro il 10 maggio a cui OmniAuto.it non può rinunciare. Nel frattempo si può ingannare il tempo guardando il nostro video in anteprima dal Salone di Ginevra, configurando colori e interni sull'apposita pagina web Alfa o vivendo le emozioni di un giro in pista nel video interattivo a 360° della Giulia Quadrifoglio.

Alfa Romeo Giulia, svelati motori e allestimenti [VIDEO]

Foto di: Adriano Tosi