Mette l'uomo al centro e sarà il "faro" per i SUV Infiniti di domani

Le sue forme, molto "sexy" come direbbero gli americani, le abbiamo già apprezzate qualche giorno fa in occasione dell'anteprima organizzata nel Design Studio Infiniti di Pechino. Adesso che il concept QX Sport Inspiration ha fatto il suo debutto ufficiale e "definitivo" al Salone di Pechino, appunto, sappiamo molte più cose. Per esempio che la carrozzeria misura 4,69 metri in lunghezza, 1,66 in altezza e 1,96 in larghezza (escluse le videocamere che sostituiscono gli specchietti retrovisori). Il passo è pari a 2,8 metri, mentre l'altezza da terra è di 23 cm; ma saranno ben pochi i clienti interessati all'offroad estremo.


Soprattutto, però di QX Sport Inspiration sono state aperte le porte: l'abitacolo, sostengono i giapponesi, è orientato al guidatore ma non dimentica i passeggeri. Cosa intendono? Che ci sono due zone distinte: una per il primo e l'altra per chi viaggia con lui; anche in questo caso, si tratta di un'impostazione che tutti i futuri modelli Infiniti seguiranno. Nel concreto, se i comandi e i pannelli ruotano attorno a chi sta al volante, "l'orizzontalità" del design della plancia offre un senso di condivisione a tutti gli occupanti. La configurazione a quattro posti dell'abitacolo risponde proprio al desiderio dei designer di offrire a ogni passeggero il proprio spazio. Il tutto, è condito da accostamenti cromatici studiati (giocati soprattutto fra il bianco e il nero) e - questa è la promessa - da materiali e finiture di prima qualità.

Infiniti QX Sport Inspiration, il nuovo SUV medio sarà così

Foto di: Adriano Tosi