E' stata presentata al Salone di Pechino, ma in Europa non arriverà (per ora)

Anche ai cinesi piacciono i SUV e chi li costruisce comincia a progettarli specificamente per questo mercato. E’ il caso di Mazda che ha presentato al Salone di Pechino la nuova CX-4, un SUV appunto rivisto in chiave sportiva con una carrozzeria che ricorda le forme di un coupé. La ricetta è quella inventata da BMW con l’X6 e replicata da Mercedes con le GLC o GLE Coupé e sembra piacere anche a quelle latitudini dove le auto devono essere possibilmente lunghe, lussuose o comunque vistose.

La Mazda CX-4 deriva tecnicamente dalla CX-5 venduta da noi, ma è stata maggiorata in lunghezza (4,63 metri con i 4,50) ed è più bassa di ben 15 centimetri. Le nuove proporzioni sono servite ai designer per dare slancio alla carrozzeria, che riprende tra le altre cose gli stilemi delle ultime Mazda (il cosiddetto Kodo design). Ma è aumentato anche lo spazio a disposizione per i passeggeri posteriori. Sotto il cofano sono previste due motorizzazioni benzina della famiglia Skyactiv-G, 2.0 o 2.5 con cambio automatico a 6 marce (il 2.0 può essere anche manuale) e trazione integrale i-ACTIVE Mazda. Come scritto, per il momento è esclusa la commercializzazione di questo modello in Europa, dove entro due anni dovrebbe arrivare la nuova CX-5. Ma è probabile che da quest’ultima sia sviluppa la CX-4 per “noi”.

Mazda CX-4, il SUV-coupé per i cinesi