La rivale della Ferrari 488 GTB su base Lamborghini potrebbe arrivare nel 2019

Se ne parla da tempo, ma dal quartier generale Porsche non trapela nemmeno una mezza dichiarazione ufficiale. Qualche "gola profonda", però, c'è anche nelle migliori famiglie: ecco perché di 960 (o come decideranno di chiamarla) si torna ciclicamente a parlare. La rivale designata della Ferrari 488 GTB secondo alcuni è addirittura già su strada per i collaudi, "travestita" da Cayman. Un'auto di cui i fan più tradizionalisti del marchio non sentono la necessità: a loro la 911, nelle sue numerose declinazioni, basta e avanza. Da qui la domanda: c'è proprio bisogno di una sportiva più estrema della 911 GT3 RS? Pare di sì e di motivi per mettere in cantiere la 960 ce ne sono almeno due.


Il primo (ma si tratta di una nostra lettura) è la "gelosia" degli uomini Porsche. Nel Gruppo VW ci sono ben due marchi che una supersportiva a motore posteriore centrale del livello della (ipotetica) 960 ce l'hanno già: Lamborghini e Audi. E se alla prima un'auto di questo genere "spetta di diritto", alla seconda non altrettanto. Il secondo motivo, più concreto, è che dalle economie di scala non si sfugge e suddividere i costi di una base meccanica su tre modelli potrebbe far gioco al Gruppo VW. La piattaforma dovrebbe essere quella su cui verrà costruita la terza generazione di Audi R8 e l'erede della Huracan. Dettagli meccanici non se ne conoscono, ma la trazione 4x4 (almeno come possibilità di scelta) è data per scontata, mentre il motore non è ancora detto che sia "solo" il sei cilindri boxer della 911 potenziato: c'è chi parla di un 8 cilindri boxer, che però rappresenterebbe un aggravio di costi non indifferente, dopo che Porsche ha deciso di puntare sul 4 cilindri (boxer) per 718 Boxster e Cayman.