Il quattro cilindri da 2 litri promette efficienza e prestazioni con 300 CV e 400 Nm

D'accordo, difficilmente i clienti “business”, che macinano un sacco di strada, si faranno sedurre da un cuore così. Ma chi percorre pochi km l'anno può seriamente farci un pensierino: si tratta del nuovo quattro cilindri 2 litri turbo benzina, della famiglia Ingenium, che muove le Jaguar XE, XF ed F-Pace. Ha 300 CV e 400 Nm, pur consumando – secondo i dati dichiarati – tra i 6,9 e i 7,7 l/100 km. Numeri di tutto rispetto.


Accoppiato con il cambio automatico ZF a 8 rapporti, il 2 litri Ingenium spinge la F-Pace da 0 a 100 km/h in 6 secondi, che scendono a 5,8 per la XF e a 5,5 per la Jaguar XE. I consumi dichiarati vanno, rispettivamente, dai 6,9 l/100 km della XE ai 7,7 della F-Pace, passando per i 7,2 dell'appena rinnovata XF. Il tutto grazie ad un nuovo disegno delle valvole e ad una linea di scarico estremamente efficiente. E, naturalmente, al “signor” downsizing, che permette di far coesistere potenze elevate con consumi piuttosto contenuti.

Jaguar, nuovo motore Ingenium a benzina per XE, XF ed F-Pace

Foto di: Andrea Rapelli