L’impianto è firmato Landi Renzo e abbinato al tre cilindri benzina PureTech 82. Prezzi da 14.550 euro

Esternamente non cambia nulla, ma sotto pelle la Peugeot 208 adesso è anche GPL con un impianto installato direttamente in fabbrica, a Trnava (Slovacchia). Già nel 2013 la 208 si era proposta in versione GPL - raccogliendo la domanda di una clientela sempre più attenta ai consumi e che magari, vivendo in città, vuole evitare i blocchi del traffico -, ma stavolta lo schema tecnico prevede un impianto GPL, della specialista emiliana Landi Renzo, abbinato al tre cilindri benzina PureTech 82, dotato di una testata dedicata, con valvole e sedi valvole rinforzate.


L’impianto, che risponde alla normativa Euro 6 e beneficia della garanzia ufficiale del Leone, è dotato di un serbatoio GPL toroidale di 33,6 litri collocato nell’alloggiamento della ruota di scorta, sotto il pianale del bagagliaio, e di una valvola per il rifornimento a fianco del bocchettone della benzina. Si tratta quindi di modifiche che non hanno alcun impatto sulla capacità del vano di carico e sull’estetica. La Peugeot 208 PureTech 82 GPL si può avere con carrozzeria a tre e a cinque porte e nei tradizionali allestimenti Access, Active ed Allure, con un prezzo che parte da 14.550 euro per la tre porte Access e arriva a 18.150 euro per la cinque porte Allure.

Peugeot 208, GPL anche per il restyling