Impressioni a caldo, in pista e su strada, sulla guida dell'attesissima berlina italiana

Sulla pista prove di Balocco sembra il D-Day, il giorno in cui si decide il presente e il futuro dell'Alfa Romeo Giulia e i giornalisti di tutto il mondo possono mettere le mani sul volante della berlina italiana più attesa degli ultimi anni, sicuramente di questo decennio. Ovviamente c'è anche OmniAuto.it con Alessandro che ha provato la Giulia 2.2 Diesel su strada e Giuliano alle prese in circuito con la cattivissima Giulia Quadrifoglio da 510 CV. Le due anime della berlina del rilancio sono sotto i loro occhi sotto forma di prestazioni, finiture, emozioni di guida e sensazioni suscitate da un'aspettativa altissima.

Qui trovate le prime impressioni a caldo scambiate fra i nostri due protagonisti della prova in anteprima mondiale, accolti a Balocco (VC) da un cielo grigio e asfalto bagnato che fa risaltare i colori accesi della Giulia come il rosso della Quadrifoglio o il bianco, ma che per i puristi delle prestazioni vogliono anche dire un po' di velocità in meno. Bando alle premesse, sentiamo e vediamo quello che ci raccontano Alessandro e Giuliano, tester e testimoni di una giornata epocale in ogni senso che deve spazzare via alcuni dubbi, qualche ritardo e le ultime riserve legate alla nuova sfidante italiana destinata ad affrontare l'agguerrita concorrenza tedesca.

Alfa Romeo Giulia, svelati motori e allestimenti [VIDEO]

Foto di: Adriano Tosi