La Casa svedese anticipa le forme delle future V40 e XC40, massicce, premium ed elettrificate

Le future auto compatte di Volvo, quelle destinate a diventare le nuove V40 e XC40 sono già fra noi, anche se solo sotto forma di prototipo. Stiamo parlando di Volvo Concept 40.1 e 40.2, anteprime delle prossime segmento C premium della "serie 40" che anticipano lo stile "tagliente" della hatchback 5 porte e del SUV crossover di nuova generazione. Entrambe sfruttano la nuova piattaforma modulare CMA e oltre alle forme "robuste" volute dal designer Thomas Ingenlath mettono in campo tecnologie innovative per connettività, elettrificazione e guida autonoma.

Anche elettriche e ibride plug-in

Il lancio delle prossime compatte di Volvo che saranno molto simili a 40.1 e 40.2 Concept rientra nella strategia globale della Casa svedese che prevede entro il 2020 un riposizionamento del marchio all'interno del segmento delle compatte di lusso. Questo stesso piano include la produzione di varianti elettriche e ibride plug-in sia per la futura V40 che per l'inedita XC40, entrambe comprese nel più ampio progetto che punta a un milione di auto elettrificate vendute in tutto il mondo entro il 2025.

Le tedesche nel mirino

La Volvo Concept 40.1 prende le forme di un SUV crossover compatto e premium che nella sua versione di serie XC40 dovrà vedersela con avversarie di tutto rispetto che fino ad ora includono Audi Q3, BMW X1, Infiniti Q30, Mazda CX-3 e Mercedes GLA. Il compito della Volvo Concept 40.2, ovvero la nuova V40, è invece quello già affrontato dall'attuale V40 che vede nel suo mirino le varie Audi A3 Sportback, BMW Serie 1 e Mercedes Classe A.

Volvo Concept 40.1 e 40.2, le compatte di domani

Foto di: Fabio Gemelli