Gli studenti della Skoda Academy realizzano un'inedita sportiva che si fa notare

La Skoda Atero è un prototipo in grado di dimostrare diverse cose: la possibilità di trasformare una Skoda Rapid Spaceback in stile Fast and Furious, ad esempio, ma anche la grande vitalità tra i giovani legati al centro stile della casa ceca. In questo caso, la Atero concept è stata realizzata in 1.700 ore da 4 ragazze e 22 ragazzi apprendisti della Skoda Academy, scuola con circa 900 iscritti nata per formare i giovani che disegneranno le Skoda del futuro, e che hanno già realizzato i prototipi FunStar e CityJet. L'elaborazione della Skoda Rapid Spaceback è iniziata alla fine del 2015, partendo dal padiglione: per accentuare l'effetto da coupé compatta (è lunga 430 cm), è stato reso più obliquo il montante centrale per adattarsi all'unica porta laterale più lunga, e partendo da questo è stato inclinato il montante posteriore.

Tutto nuovo ovviamente anche il portellone, adattato al nuovo profilo abbassato, con in basso i doppi scarichi cromati della Octavia RS. A questo punto è iniziato il lavoro sui dettagli: le luci sono a LED con particolare retroilluminazione, la carrozzeria è in tinta Black Magic, mentre i profili e le appendici aerodinamiche sono in un vistoso Corrida Red, che ritroviamo anche nelle aperture sul cofano e nel bordo dei cerchi in lega da 18", con i dischi anteriori forati a mano. All'interno si è puntato sia sull'illuminazione sportiva che sul poderoso impianto audio da 1.800 Watt a 14 altoparlanti, mentre a livello meccanico non si è andati oltre il 1.4 TSI a benzina da 125 CV di serie, ma con il rapido cambio automatico DSG a 7 marce.

Gallery: Skoda Atero Concept, la Rapid diventa coupé