Vi ricordate la Landwind X7, il clone cinese della Range Rover Evoque? Il caso del SUV inglese copiato in terra orientale senza alcuna autorizzazione o licenza è scoppiato nel 2014, ma nonostante le proteste di Jaguar Land Rover la vendita in Cina è partita a luglio 2015. Ora il gruppo britannico non sembra però intenzionato a sopportare oltre una così smaccata infrazione alle leggi sul diritto d'autore che peraltro esistono anche nella Repubblica Popolare. Secondo la Reuters gli inglesi sarebbero infatti pronti a citare in giudizio la Jiangling Motors, ovvero la Casa automobilistica che produce e vende - per il momento solo in Cina - la Landwind X7.


Tempi lunghi in tribunale


La notizia sarebbe stata raccolta da una persona al corrente dell'azione giudiziaria intrapresa da Jaguar Land Rover, ma nessuna delle parti coinvolte nella vicenda ha commentato ufficialmente la cosa. Portare in tribunale il costruttore cinese e vincere la causa rappresenterebbe un precedente importante e potrebbe spingere altre Case ad adire le stesse vie legali per difendersi dagli ormai dilaganti cloni cinesi a quattro ruote. Occorre però ricordare che in un caso simile la Honda ha dovuto attendere dodici anni per vincere la causa contro un produttore cinese che realizzava un clone del suo CR-V.


La copia costa un terzo


Un altro ostacolo che potrebbe frenare altre Case nel portare in tribunale le famigerate copie cinesi è quello che implica il danno d'immagine; per l'opinione pubblica cinese il Costruttore che si difende attaccando i produttori locali potrebbe diventare a sua volta un nemico da boicottare ed evitare, tanto più che molti gruppi occidentali hanno fabbriche in Cina. La stessa Jaguar Land Rover assembla in Cina la vera Evoque grazie ad una joint venture con Chery. La cosa curiosa è che la Landwind X7, che costa circa un terzo dell'inglese, può essere ulteriormente mascherata da Evoque applicando davanti e dietro il logo Land Rover e le scritte Range Rover che si possono trovare in vendita online.

LandWind X7, la copia cinese della Evoque, fa infuriare Land Rover

Foto di: Eleonora Lilli