Il primato è stato stabilito dai teslari del Tesla Owners Club Italia e certificato da un notaio

Italia batte Belgio 1.078 a 901,2, il nuovo record di hypermiling è del Tesla Owners Club Italia (teslari.it). Il primato consiste nel percorrere la maggiore distanza con un solo "pieno" in questo caso di energia elettrica e la Tesla Model S 100D (batterie da 100 KW/h) utilizzata per l’impresa ha dunque percorso 1.078 km in 29 ore con una velocità media di 40 km/h superando la precedente distanza limite coperta da un equipaggio belga a bordo di una Model S P100D. Per battere il record, al volante sono alternati cinque membri del club: Andrea Proserpi, Adriano Ruchini, Rosario Pingaro, Daniele Invernizzi e Luca Del Bo, questi ultimi rispettivamente vice presidente e presidente del Club.


Un'efficienza energetica del 95%


Nel coprire i 1.078 km sono stati consumati 98,4 kWh di energia elettrica che paragonati, in termini di efficienza energetica, corrispondono circa a 8 litri di benzina. Questo dato è forse il più significativo dà la cifra della differenza che corre fra un motore elettrico e uno endotermico con il primo che trasforma in movimento circa il 95% dell’energia contro il secondo che sta su valori intorno a 35/38%. Il record è stato stabilito percorrendo un "circuito" suburbano, aperto al traffico di circa 20 km ricavato nella periferia di Salerno. "La difficoltà maggiore è stata proprio nel mantenere una velocità media costante. - Ci racconta Luca del Bo - abbiamo dovuto utilizzare un guida estremamente preventiva per limitare il più possibile i rallentamenti e le ripartenze che fanno consumare più energia. La strada era aperta al traffico, quindi le condizioni erano molto simili a quelle reali di guida urbana”.


Un primato importante


In aiuto all’equipaggio Italiano è venuto il cruise control forse l’unico dispositivo tecnologico messo in funzione visto che per risparmiare il più possibile batteria è stata spenta anche l’aria condizionata e con le temperature di questi giorni non deve essere stato molto piacevole. Un primato prestigioso che offre anche diverse chiavi di lettura se rapportato alla la vita di tutti i giorni nelle nostre auto. "innanzitutto la media di 40 km/h che può sembrare lentissima - continua Del Bo - è di 5 km/h superiore a quella tenuta normalmente nelle nostre città. Questo non significa che con la stessa auto tutti possiamo percorrere più di 1.000 km, ma che la mobilità elettrica potrebbe offrire delle soluzioni paragonabili a quelle di un motore endotermico, soprattutto se consideriamo l'avvento di nuove auto e nuove tecnologie, l'unica cosa è che dobbiamo imparare a guidare in una maniera leggermente differente”.

Tesla da record, 1.078 chilometri con una ricarica

Foto di: Francesco Stazi