Arriveranno nel 2021. Nel frattempo nuovi modelli ibridi e uno completamente elettrico

Il piano di Mazda per i propulsori e i modelli del futuro torna a far parlare di sé. Dopo l’annuncio dell’arrivo, nel 2019, dei primi motori Skyactiv-X a benzina con accensione a compressione, più efficienti e prestazionali rispetto a quelli “classici” con accensione a candela, ora la Casa giapponese ha comunicato che dal 2021 saranno disponibili anche le versioni ibride con tecnologia plug-in degli stessi propulsori.


L’introduzione delle versioni elettrificate della nuova generazione dei motori a benzina Skyactiv-X si inserisce nei punti del piano strategico “Sustainable Zoom Zoom 2030”. Già per il 2019 dovremmo assistere all’arrivo di nuovi modelli ibridi e di uno completamente elettrico dotato, su richiesta, di range extender e sviluppato a partire dalla tecnologia Toyota.