Disponibile, per ora, solo sulla 911 Turbo S Exclusive Series, pesa il 20% in meno di uno in alluminio

Quando il livello è altissimo, ogni minimo dettaglio può fare la differenza. Sì, anche il 20% in meno di peso e il 20% di rigidità in più su ogni ruota, come nel caso dei nuovi cerchi in fibra di carbonio intrecciata che Porsche ha reso da poco disponibili per la 911 Turbo S Exclusive Series. Anzi, a dir la verità, trattandosi delle fondamentali - ai fini della dinamica del veicolo - masse non sospese, non è nemmeno una differenza piccolissima. Poco importa poi se questa differenza venga sfruttata in pista o serva solo a gonfiare l'ego del proprietario con una tecnologia che viene usata per la prima volta al mondo, per quello che riguarda i cerchi: ognuno, con i propri soldi, fa ciò che più gli piace.


Una ruota più leggera riduce le sollecitazioni a carico della sospensione, quindi porta a un miglioramento nell'handling, nella stabilità e nella direzionalità, ma anche nell'accelerazione e nel comfort. Nel dettaglio, questi nuovi cerchi sono fatti in CFRP - carbon fibre reinforced polymer - lavorato differentemente in base alle zone: quella centrale e quella del canale, la parte rivestita dal pneumatico, per capirci. La fibra di carbonio, eccezionale per le sue caratteristiche meccaniche, è però estremamente difficile da lavorare: per questo Porsche utilizza intrecci specifici della fibra, resine pre-indurite ad alte temperatura e pressione nelle quali immergere il cerchio finito, processi di indurimento mediante cicli di altissima e bassissima temperatura. Il treno di 4 cerchi (9 J x 20 per l'avantreno e 11.5 J x 20 per il retrotreno) costa 15.232 euro in Germania.



Come si personalizza la Porsche 911 Turbo S




Abbiamo visitato Porsche Exclusive, il centro ufficiale dove vengono personalizzare (a mano) le Porsche per i clienti più esigenti. Come la 911 Turbo S, l'ultima serie speciale da 607 CV e 268 mila euro...

Porsche, ecco il primo cerchio in fibra di carbonio

Foto di: Adriano Tosi