Da Londra arriva la smentita di contatti in corso con i cinesi

Fiat Chrysler Automobiles affida a una breve nota, da Londra (dove ha il quartier generale finanziario e la sede fiscale), la sua risposta sul presunto interessamento di Great Wall all’acquisto del marchio Jeep. Queste le parole del comunicato: “FCA ha precisato oggi di non essere stata approcciata da Great Wall Motors riguardo al brand Jeep o ad altre questioni relative al suo business”. Sempre nel comunicato si ricorda che il Gruppo guidato da Sergio Marchionne è impegnato con tutte le forze nell'esecuzione del suo piano 2014-2018, di cui ha conseguito tutti gli obiettivi prefissati alla data odierna e al cui completamento mancano 6 trimestri.


La risposta, per i pochi che non lo sapessero, arriva in seguito alle voci che si susseguono ormai dalla settimana scorsa e che oggi si sono fatte più insistenti, con tanto di dichiarazione del n°1 del Gruppo Great Wall in merito a un interesse dei cinesi non solo al marchio Jeep (come emerso in un primo momento), ma a FCA nella sua interezza.

Nuova Jeep Compass, quanto costa e a chi conviene

Foto di: Adriano Tosi